Skip to main content

Tanel Mällo

Dominio transpersonale e digitale

Le tecnologie, le piattaforme e le reti digitali creano nuove prospettive positive nel contribuire a connettere individui e comunità. Tuttavia, attualmente sono anche spesso ampiamente utilizzate per sfruttare le debolezze umane e per esasperare ulteriormente gli squilibri di potere della modernità, mantenendo l’individuo passivamente a guardare il muro della caverna platonica primordiale.

In questo workshop condivideremo la nostra esperienza, le nostre speranze e le nostre paure riguardo al dominio digitale in relazione alla sfera transpersonale. Discuteremo di come gli strumenti digitali, le piattaforme, le reti, le pratiche ecc. influenzino positivamente e negativamente gli obiettivi degli operatori e delle comunità transpersonali.

Vi invitiamo a partecipare al workshop se siete disposti a conoscere e a contribuire alla comprensione condivisa di come percepiamo il dominio digitale dalla prospettiva transpersonale, per farne il miglior uso possibile per noi come individui che si prendono cura, operatori transpersonali e membri di comunità.

Potrete rendere il workshop ancora più proficuo se sarete in grado di condividere brevemente le vostre idee in merito attraverso questo sondaggio online: https://forms.gle/La2B2vbJTFzFhnCU8. I vostri contributi sono ugualmente benvenuti anche se non potete partecipare al workshop. Vi sarò ancora più grato se vorrete estendere l’invito al sondaggio a persone che sapete essere disposte a contribuire. Questo contributo diventerà parte della mia ricerca accademica che condividerò anche con EUROTAS. Il sondaggio è anonimo e non verranno raccolti intenzionalmente dati personali identificabili, a meno che non lo indichiate nelle vostre risposte. Se siete interessati ai risultati del sondaggio, contattatemi all’indirizzo tanel.mallo@gmail.com.

Bio

Per il mio dottorato di ricerca (2008) ho studiato la neuropsicofarmacologia dei disturbi dell’umore, e in seguito ho spostato i miei interessi verso il dominio digitale, essendo coinvolto in varie iniziative sui diritti digitali per un decennio. Dall’anno scorso mi dedico alla ricerca sulla ciberscienza affettiva, dove esploro il modo in cui noi, come individui, percepiamo e apprezziamo il dominio digitale. Nel periodo 2009-2018 sono stato anche caporedattore della collana estone “Classici transpersonali”. Ho coordinato la pubblicazione di oltre 30 libri transpersonali in lingua estone, ho stretto legami con la comunità transpersonale e ho avuto la fortuna di incontrare diversi insegnanti straordinari come Stan Grof e Ralph Metzner. Questo viaggio ha influenzato pesantemente la mia crescita personale e i valori che guidano la mia attuale ricerca sulla nostra percezione del dominio digitale. Sono tutt’altro che entusiasta della realtà tecnologicamente satura, ma così com’è, dobbiamo discutere su come utilizzare al meglio queste risorse per permettere alle persone di incontrare gli altri e se stesse.